ArteRaku.it - Giaveno 700 passi d’arte nell’Amor di Dante - Vetrine e terzine arte e racconti in un percorso per rivedere le stelle

Giaveno 700 passi d’arte nell’Amor di Dante

Vetrine e terzine arte e racconti in un percorso per rivedere le stelle  dal 20/05/2021 al 21/06/2021

Lungo tutte le vie e piazze della città Lungo tutte le vie Giaveno (TO)


Giaveno 700 passi d#8217;arte nell#8217;Amor di Dante L'associazione culturale Le Tre Dimensioni, in collaborazione con la Città di Giaveno, dal 15 maggio al 20 giugno 2021 omaggia il Settecentenario Dantesco unendo cittadini, commercianti, artisti e realtà territoriali in un percorso d'arte immaginario che abbraccerà vie, piazze, strade e Borgate del territorio della Città di Giaveno. Ogni attività commerciale della Città, aderente all'iniziativa, porrà in vetrina un'opera artistica che potrà essere un quadro, una scultura, un disegno. Più di 80 le opere create da circa 30 artisti ed ispirate ai tre modi in cui Dante interpreta l'amore. Modi che vengono espressi dalle tre definizioni dantesche dell' amore contenute nella Divina Commedia: “Amor… ch'a nullo amato amar perdona”, “Amor… che ne la mente mi ragiona”, Amor… che move il sole e l'altre stelle”. L'iniziativa dell'associazione è stata inserita nella Rassegna internazionale “Il maggio dei libri “e gode del Patrocinio del Ministero della Cultura, di Regione Piemonte e Città Metropolitana di Torino oltre che della collaborazione dell'Assessorato alla Cultura e Turismo, Assessorato al Commercio e Assessorato alle Associazioni e Politiche Sociali della Città di Giaveno, l'Ufficio Comunicazione e Progetti e l'Ufficio Turistico.

Una contaminazione d'arti tra classico e moderno: la descrizione della Presidente Monica Col
“Le Tre Dimensioni partecipano per la seconda volta a questa prestigiosa rassegna internazionale – spiega Monica Col Presidente dell'Associazione – l'anno scorso su 18.000 iniziative presentate in tutta Italia siamo stati tra i sei premiati. Con l'iniziativa di quest'anno: Giaveno 700 passi d'arte nell'Amor di Dante vogliamo portare avanti un connubio e una contaminazione tra le arti, unendo letteratura, storia, arti visive, stile classico e contemporaneo con altrettante visioni artistiche legate al figurativo ma declinate tra il moderno e l'astratto, il classico e l'anticonvenzionale. Siamo molto felici che città di Giaveno abbia collaborato attivamente a questa iniziativa che vedrà vetrine e terzine, parole e arte, racconti e immagini accompagnare, come moderni Caronti, cittadini, visitatori, turisti e persone di passaggio in un viaggio per uscir fuori “a riveder le stelle”.

Le tre declinazioni dell'Amore Dantesco
Sono quindi tre i filoni dell'amore di Dante, a cui più di 40 artisti daranno voce ospitati da circa 90 commercianti. “Amor… ch'a nullo amato amar perdona”, dedicato all'amore nel senso più classico del termine e alla sua accezione più sociale e di apertura verso l'altro e inteso anche come solidarietà, empatia, comprensione e accettazione
“Amor… che ne la mente mi ragiona”, questo è l'amore indissolubilmente legato all'intelletto, è la passione per la razionalità e la conoscenza, le invenzioni, la meccanica, le scoperte, le stesse pulsioni che avevano spinto Ulisse a intraprendere i suoi viaggi.
“Amor… che move il sole e l'altre stelle”, declinazione tematica che richiama la concezione dantesca di amore universale, inizio e fine di tutto. Amore verso la filosofia e la salvaguardia ambientale, interpretando l'amore come desiderio di conoscenza, cura e tutela di ciò che ci circonda.
Accanto all'interpretazione ed ispirazione dei versi dell'Amore alcuni artisti hanno colto dalla Divina Commedia e altre opere del Sommo Poeta altri aspetti e suggestioni, che secondo la propria inclinazione e tratto sono stati trasferiti in composizioni originali.
Alta la partecipazione degli artisti giavenesi, da tempo la Città è infatti crogiolo e luogo fertile del linguaggio artistico e culturale e diversi artisti hanno colto il tema dell'Amor e dell'anniversario del Sommo Poeta come un interessante chiave per interpretare ed evidenziare in questa luce poetica il proprio lavoro artistico e creativo.
Il percorso d'arte e cultura toccherà le vetrine di negozi, esercizi pubblici, botteghe delle vie e piazze del centro cittadino di Giaveno ed anche alcune attività presenti in borgata. Ai visitatori e ai residenti si aprirà un percorso esterno alle attività, percorribile come si vuole, in più momenti, libero, gratuito, in sicurezza.

“ In questo momento particolare è importante dare un segnale di ripresa anche a livello artistico e culturale e la commistione tra creatività e tradizione letteraria, tra opere d'arte e Divina Commedia, rende questa iniziativa preziosa per la nostra Città e l'adesione di tanti artisti e commercianti giavenesi lo dimostra. – dice l'Assessore al Turismo, Cultura e Manifestazioni Edoardo Favaron -.”

“Sono molto soddisfatta della partecipazione così numerosa da parte dei titolari e conduttori delle attività commerciali, dei caffè e negozi che si sono resi disponibilità ad ospitare le opere e per questo li ringrazio. – dice l'Assessore al Commercio e alle Attività Produttive Marilena Barone – L'iniziativa si presenta come una doppia opportunità, quella di far conoscere i lavori d'arte esposti e allo stesso tempo le attività, i prodotti proposti dai negozi e botteghe e di far apprezzare e scoprire il tessuto commerciale e i servizi presenti.”

Partecipano a 700 passi d'arte i Centri diurni disabili CreAbile di Giaveno e della Cooperativa Sociale La Rondine di Collegno e Piossasco. I centri della Cooperativa Sociale La rondine partecipano con due opere frutto del laboratorio didattico tenuto dall'educatrice Giovanna Ciquera. Il laboratorio, che usa l'arte come mezzo e strumento per il superamento del disagio, ha coinvolto ragazzi seguiti dai centri di igiene mentale di ASL TO3. “L'associazione le tre Dimensioni ha tra i suoi scopi – spiega la presidente -, anche la promozione dell'arte terapia, cioè dell'arte come inclusione e come modo di attraversare le barriere che a volte la società innalza verso la diversità. In questo progetto, proprio rifacendoci all'amore universale e verso l'altro di Dante, siamo riusciti a dimostrare che l'arte include tutti e crea reti. Reti che hanno permesso una ripartenza e una condivisione in positivo tra tutti gli attori coinvolti dalle istituzioni, ai cittadini al commercio agli artisti”.

L'evento in presenza a Giugno
Previsto in giugno, in data da destinarsi, e a seconda delle norme che regolamenteranno l'emergenza Covid-19, un evento in presenza in cui le opere “usciranno” dalle vetrine e accoglieranno la cittadinanza in un momento di festa e di attenzione verso Dante fatto di letture, incontri e “esposizioni” ad alta voce
.
Artisti aderenti all'iniziativa:
Agosti Lidia
Aimasso Sergio
Bardella Luisella
Castelli Rosalba
Centro Diurno Disabili CreAbile
Ciliberto Marzia
Cimieri Silvana
Ciquera Giovanna
Cooperativa Sociale La Rondine
DonneDiValle
Ferraud Rosella
Giaj Ezio
Giai Via Marinella
Giovale Alet Marisa
Girardi Gabriel ?
Grigolon Bruna Giovanna
Lubrano Annamaria
Manfredi Sergio
Maniglio Carlo
Melano Margherita
Miola Franca
Ostorero Franco
Pettene Umberto
Pognante Carlo
Puma Saro
Rosa Marin Felice
Rota Milani Anna
Sconfienza Lucia


Con l'Arte, per l'Arte

Cosa vedere oggi

Sostieni ArteRaku.it


Lavoriamo condividendo passione e cultura organizzando mostre, workshop e lezioni gratuite perchè crediamo che solo la cultura renda relamente liberi.
Collabora partecipando alle nostre mostre, aiutandoci attivamente all'organizzazione delle stesse o sostetendoci con un piccolo contributo.

Mailing list

Per ricevere aggiornamenti e news su corsi, mostre, eventi e workshop relativi a ArteRaku.it iscriviti alla mailing list